Workshop LEGO® SERIOUS PLAY® per My Digital Academy

Workshop LEGO® SERIOUS PLAY® per My Digital Academy

A maggio 2018 abbiamo organizzato un workshop LEGO® SERIOUS PLAY® per My Digital Academy,un’iniziativa nata grazie alla collaborazione di quattro realtà affermate nel mondo della comunicazione digitale: IM*MEDIA, Informatica Commerciale, EasyLab e Mosaicoon.

L’obiettivo che ha unito queste quattro aziende è quello di coltivare e formare i nuovi talenti nell’ambito digital per promuovere lo sviluppo professionale e sociale.

Il primo giorno

Il primo giorno del corso abbiamo organizzato un workshop LEGO® SERIOUS PLAY® interamente dedicato al Team Building, con lo scopo di permettere agli 8 ragazzi di superare le barriere iniziali come la timidezza, la diffidenza o la paura ed “aprirsi” agli altri.

L’utilizzo della Metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® ha permesso di creare subito un team affiatato, lasciando spazio a tutti i partecipanti di contribuire.

Dopo aver rotto il ghiaccio con le presentazioni e raccontati alcuni cenni sulla Metodologia LSP siamo partiti subito con la fase di riscaldamento (Skill building).

Il workshop è entrato nel vivo con l’applicazione della prima tecnica LSP: la costruzione di un modello individuale della propria identità. Ciascun partecipante ha costruito, entro un tempo limitato, un modello rappresentativo della sua identità, utilizzando i mattoncini LEGO. Scaduto il tempo a disposizione, ognuno ha raccontato il proprio modello al resto del gruppo, spiegandone il significato o raccontando una storia. Finita questa prima fase, i ragazzi sono stati invitati a individuare, ognuno sul proprio modello, il mattoncino che rappresenta l’elemento CORE: quell’elemento (sia esso una caratteristica, una competenza, una specialità o un valore) senza il quale il modello individuale non avrebbe più senso.

Una volta individuato l’elemento CORE si è passati alla tecnica applicativa 2, cioè alla costruzione di un modello di Team condiviso che contenesse tutti gli elementi CORE dei partecipanti.

I ragazzi hanno collaborato in maniera ordinata, con rispetto e dando spazio gli uni agli altri; a turno ciascuno ha avuto la possibilità di raccontare una storia che includesse tutte le caratteristiche del modello condiviso realizzato dal gruppo e, alla fine, è stata votata la migliore.

Avevamo costruito un vero Team in meno di quattro ore e adesso mancava solo il nome, quindi spazio alla fantasia. Dopo diverse proposte, alcune davvero esilaranti, si sono battezzati come i CoreSystem!

lspdays - my digital academy workshop - giorgio santamauralspdays - my digital academy workshop - marco mineolspdays - my digital academy workshop - teamlspdays - my digital academy workshop - condivisionelspdays - my digital academy workshop - domandelspdays - my digital academy workshop - modellolspdays - my digital academy workshop - ascoltolspdays - my digital academy workshop - facilitazionelspdays - my digital academy workshop - osservarelspdays - my digital academy workshop - facilitatorelspdays - my digital academy workshop - riflettere

Il secondo giorno

Una volta formato il Team, il secondo giorno abbiamo organizzato un workshop dedicato al Problem Solving e Decision Making.

L’obiettivo era di raccontare, attraverso piccole sfide, delle tematiche molto presenti nelle aziende e farli riflettere sulla necessità di affrontare i problemi con la giusta prospettiva.

Siamo partiti con un piccolo esercizio di riconnessione, La sfida del papero, un classico della metodologia LEGO® SERIOUS PLAY®.

In seguito abbiamo proposto ai ragazzi tre sfide sui seguenti temi:

  1. I punti di vista: nel prendere delle decisioni bisogna sempre tenere a mente tutti i punti di vista e provare ad immedesimarsi nei panni del collega, del cliente, e più in generale di tutti i nostri interlocutori. Inoltre la realtà percepita da un’altra persona mette in una luce completamente nuova il significato che si voleva dare ad un modello.
  2. I tre tipi di immaginazione: descrittiva, creativa, sfidante. Molto importante saper utilizzare la propria immaginazione per vincere le sfide lavorative che si dovranno affrontare. Individuare quindi quale tipo di immaginazione è più nelle corde di ogni partecipante per metterla a disposizione del team o dell’azienda.
  3. L’adattamento: far capire che avere delle regole molto dettagliate non sempre aiuta a gestire l’imprevisto. Di fronte ad un obiettivo c’è chi preferisce essere guidato, chi invece preferisce essere libero di agire. Quale tipo di immaginazione prediligono i partecipanti?

Questo secondo giorno ha toccato temi più professionali che hanno aiutato i partecipanti nella riflessione e nella comprensione dell’ecosistema del mondo del lavoro all’interno di un’agenzia.

I due giorni di workshop si sono conclusi con un giro finale di condivisione dei feedback. I partecipanti sono rimasti entusiasti dell’esperienza e hanno riconosciuto la potenza della Metodologia LEGO® SERIOUS PLAY®.

Possiamo dire con molta serenità che il corso di My Digital Academy era iniziato con la marcia giusta!

Se volete rimanere aggiornati sui prossimi workshop iscrivetevi subito alla newsletter cliccando qui!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *